it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Natura & Ambiente (32)  
Tags:    Estate     Itinerari     Paesaggio
 
Marco Lunedì, 22 Luglio 2013

Val Fiorentina

Val Fiorentina
 
 
 
'Il percorso stesso in auto si presenta molto suggestivo. Queste non sono valli facili, né da viverci, né da lavorarci, né lo sono state da conquistare; ci troviamo all’ombra del famosissimo Col di Lana della 1ª Guerra Mondiale.'
A noi curiosi esploratori piace molto variare le nostre mete, guardarci in giro ed assaporare nuove emozioni. Quali “esploratori” della Perla ci riteniamo molto fortunati; risiediamo, infatti, in un luogo privilegiato, ma non possiamo negare di avere attorno altri posti altrettanto belli. Uno di questi posti è senza dubbio la Val Fiorentina. Situata una trentina di chilometri a sud est di Corvara, essa ci permette, ogni tanto, di cambiare paesaggi, sensazioni ed anche sapori. Con i nostri preparatissimi compagni di avventure, imbarcati sul Dolomiti Express, amiamo dirigerci verso di essa attraversando la bella ed angusta Fodom, lungo la storica S.S. 48 delle Dolomiti fino al bivio tra Passo Falzarego, Colle Santa Lucia e Caprile. Il percorso stesso in auto si presenta molto suggestivo. Queste non sono valli facili, né da viverci, né da lavorarci, né lo sono state da conquistare; ci troviamo all’ombra del famosissimo Col di Lana della 1ª Guerra Mondiale. Avanzando tra boschi fitti (S.S.203 – S.P.251) ci dirigiamo all’inizio verso la sagoma della maestosa Civetta, che sembra volerci abbracciare per dirigerci. A poca distanza dall’incontro con le sue pareti formidabili, svoltiamo a sinistra per raggiungere, finalmente, il primo paese di questa bella valle: Colle Santa Lucia.
È proprio Colle a meritare una tappa soffermata. Il suo idillico cucuzzolo, con chiesetta e cimitero, vale tutte le fotografie realizzabili. Colle, però, racchiude altri importanti segreti da scoprire; segreti che si riferiscono soprattutto alla montagna che lo sovrasta: il Monte Pore. Proprio questo Monte ha segnato, per secoli, la storia di tutti i territori vicini. Le sue pendici sono state, infatti, oggetto di desiderio e contese per la presenza delle ricche miniere di ferro, conosciute come le miniere del Fursil. Sono queste stesse pendici, oggigiorno ben segnalate e provviste di tabelle descrittive, che ci permettono un tuffo nella natura e nel passato che cerchiamo. I migliori camminatori si avventurano qui lungo la antica “STRADA da la VENA” fino al Castello di Andaz o forse più oltre. I camminatori leggeri si dirigono alla scoperta di sobborghi e masi sconosciuti trai i quali “Canazei” e quelli più stanchi si accontentano di una visita al Bar Bianco di Santa Fosca; una delle nostre gelaterie preferite!

Marco
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
 
Joe Giovedì, 24 Gennaio 2013
L’ovetto giallo del Boè che piace a grandi e piccini
 
L’impianto a fune si è vestito di nuovo, sfoggiando un look compatibile… con ...
Leggi tutto
 
 
 
Michil Lunedì, 1 Ottobre 2012
Devi pensare come una montagna
 
Mia madre è stata violentata. Ultima domenica di settembre: Salgo per il bel ...
Leggi tutto
Col Alto     Dolomiti     Natura     Turismo
 
 
 
Marco Venerdì, 7 Dicembre 2012
La Nostra terra
 
"Venite e vedrete!"
Leggi tutto
 
2 commenti su questo articolo
Dolomiti     Estate     Inverno     Natura
 
 
 
 

 
 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia T. +39 0471 83 10 00      Fax +39 0471 83 65 68
Privacy     Credits     Click to pay    Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing