it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Bello & Buono (21)    Natura & Ambiente (34)  
Tags:    Cibo     Etica
 
AS
Arturo Spicocchi Lunedì, 27 Maggio 2013

La quinoa

Il mio primo contatto con il mondo del fair trade risale a poco più di tre anni fa, quando - senza sapere di cosa si trattasse - mi ritrovai per le mani dei prodotti alimentari che non avevo mai visto e non sapevo nemmeno come preparare. Ma è bastato un breve "giro" su Internet per fare scattare una molla nella mia testa. È così, che mi sono innamorato della quinoa, l'infiorescenza di una pianta, simile allo spinacio, che non contiene glutine ma è ricca di proteine.
La quinoa
 
 
 
"Il mercato equo solidale aiuta queste persone, concordando un salario e il prezzo della vendita del prodotto, rendendo la loro dura vita onesta e rispettabile."
Cresce sugli altipiani della Bolivia e infatti il suo profumo mi ricorda ampi spazi a contatto, infiniti cieli azzurri e uomini e donne vestiti di mille colori che passano tutta la giornata a raccoglierla. Il mercato equo e solidale aiuta appunto queste persone, concordando un salario e - di conseguenza - il prezzo di vendita del prodotto, rendendo la loro dura vita onesta e rispettabile. Vi ho raccontato della quinoa, ma nel nostro hotel e alla Stüa di Michil serviamo altri ottimi prodotti del fair trade, quali ad esempio il caffè, il the ed il cacao.
Utilizzando questi prodotti, nel nostro piccolo riusciamo anche a garantire la sopravvivenza di una cultura lontana dalla nostra che - senza il sostegno del mercato equo e solidale - rischierebbe di scomparire e in ogni caso di essere sfruttata per gli interessi di pochi. Non è un mistero, infatti, come in quei Paesi le multinazionali approfittino del lavoro minorile per assicurarsi guadagni sempre più abbondanti. Ma siamo nel XXI secolo e queste cose, come dire, sono ormai "fuori moda", non DEVONO più accadere. E il mercato equo e solidale è lo strumento attraverso il quale debellare lo sfruttamento delle popolazioni del Sud del mondo. Sorseggiando un caffè o gustando la quinoa o qualsiasi altro prodotto del fair trade si ha l'impressione, anzi, la certezza di compiere una buona azione, oltre a provare la sensazione di stare a 4.000 metri di altitudine, respirando aria rarefatta, sovrastati da cieli infiniti, circondati da panorami mozzafiato. Tutto in due parole: FAIR TRADE.

Arturo e Ilaria
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
 
Joe Lunedì, 18 Febbraio 2013
La ricetta dimenticata
 
Rubrica dedicata agli artisti della quotidianità
Leggi tutto
Cibo     Etica
 
 
 
Joe Giovedì, 15 Agosto 2013
Gasthof BRIOL
 
Il consiglio di stagione.
Leggi tutto
 
 
LM
 
Luca Monica Domenica, 6 Gennaio 2013
Ostriche a 2000 metri
 
Il consiglio d’alta quota
Leggi tutto
Cibo     Col Alto
 
 
 
 

 
 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia T. +39 0471 83 10 00      Fax +39 0471 83 65 68
Privacy     Credits     Click to pay    Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing