Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Book now Request
it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Avvenimenti & Celebrazioni (32)    Riguardo & Diritti (28)  
Tags:    Attività     Costa Family Foudation o.n.l.u.s.     Felicità     Uganda
 
Elide Giovedì, 16 Giugno 2016

Grazie di esserci, sempre

Nello stabilimento di Castrette a parlare delle iniziative della Costa Family Foundation e raccogliere fondi per la loro realizzazione: una giornata particolare, vissuta intensamente insieme agli ospiti, ai volontari e in compagnia di chef stellati.
Grazie di esserci, sempre
 
 
 
"Ci troviamo quasi per caso tutti raccolti in cucina. La sensazione è di aver fatto qualcosa di bello."
Partiamo da Corvara verso le dieci del mattino. Il tempo così così non intralcia i nostri piani. Del resto siamo una squadra affiatata, ognuno di noi sa quello che deve fare. E allora via, direzione Treviso, stabilimento di Castrette, di casa i Benetton. E’ lì che ci siamo dati appuntamento con decine di famiglie e parecchi bambini, centotrentasette persone in tutto, per illustrare il progetto in atto di ristrutturazione energetica di tre scuole in Karamoja, Uganda, organizzato dalla Costa Family Foundation. Con noi ci sono anche sette dei venticinque profughi che Manuel, il nostro maître d’hotel accoglie da qualche mese nella sua casa ad Ortisei, sono ospiti di Villa al Sole. Sono qui per dare una mano nell’allestire lo spazio che abbiamo a disposizione e per aiutarci durante il servizio di catering. A fare gli onori di casa ci sono Mauro Benetton e sua moglie, di una cordialità proverbiale. Entriamo in uno spazio enorme e tre grandi schermi proiettano immagini dei nostri viaggi in India e in Uganda. Ai lati, l’ambiente mostra delle tribunette fatte a gradoni che saranno presi d’assalto dai bambini. Nel bel mezzo c’è un’enorme passerella. Dietro la passerella ci sono le macchine della Formula 1, comprese quelle che hanno vinto il mondiale, e le immagini delle campagne pubblicitarie con il prete e la suora che si baciano, Breznev e Honecker e altri scatti che hanno fatto la storia della comunicazione. L’atmosfera è elettrica. Tutti si muovono con decisione e precisione. Alle cinque della sera, puntuali come orologi svizzeri, gli ospiti invadono lo stabilimento. Il clima è disteso. Joe e Michil regalano agli ospiti le collane fatte in Uganda con i fagioli laccati e colorati. L’apprezzamento è massimo. Io, Biancamaria e Iszabela distribuiamo i braccialetti di stoffa turchese. Nicolo, Merch e Manuel si muovono fra i tavoli, Pio e Mariagrazia si sdoppiano in mille personaggi tuttofare, gli amici di Villa Sole assieme a Martina, volontaria che gli ha accompagnati qui, volteggiano con grazia servendo gli ospiti con bevande e prelibatezze. E’ il momento della presentazione. Joe, Michil ed io ci alterniamo nel racconto e illustriamo i numeri di un progetto in divenire, che ha bisogno di altri numeri perché si realizzi completamente. Nello specifico, le nuove attività d’intervento prevedono l’aiuto alla produzione agricola del Karamoja, uno dei distretti più poveri di una nazione estremamente povera, attraverso l’allestimento di una serra pilota, il miglioramento dell’approvvigionamento d’acqua nelle scuole, la promozione di programmi educativi agroforestali nelle scuole elementari e l’ottimizzazione delle risorse energetiche delle scuole. L’atmosfera è bellissima. Tra noi e gli ospiti c’è comunicazione, sintonia, condivisione. Ed ecco il turno delle star: Carlo Cracco, Lionello Cera, Giorgio Damini, Antonio Magliulo e il nostro Enzo Bellia aprono le danze di un buffet stellato nel firmamento del buongusto. I bambini si divertono in un divertente gioco dell’oca organizzato da Daniele e altri volontari di Insieme si può, l’associazione che assieme alla Costa Family Foundation promuove gli interventi in Karamoja, mentre Enrico e Ramon, i nostri amici musicisti del Bistrot, intrattengono gli ospiti con un intramontabile repertorio di classici. Il pomeriggio lascia il posto alla sera e, come si conviene quando gli amici se ne vanno, ecco che il tempo dell’emozione si trasforma in considerazione. Ci troviamo quasi per caso tutti raccolti in cucina. La sensazione è di aver fatto qualcosa di bello, non solo per il risultato ottenuto – sono stati raccolti più di sedicimila euro, la metà del budget necessario per proseguire le attività in Karamoja -, ma soprattutto per quello che abbiamo vissuto insieme, tra noi volontari. Tra gli amici di Villa Sole c’è chi si commuove. Ebbene sì, siamo proprio una bella squadra. E’ quello che penso mentre sulla strada del ritorno, poco sopra Alleghe, alcuni cervi attraversano la strada. Pioggia e nebbia, che sembra autunno, non scalfiscono le sensazioni positive. Grazie di credere in noi.

Domani è un altro giorno, quante cose che ci sono da fare.

Elide
Grazie di esserci, sempre
 
 
Grazie di esserci, sempre
 
Grazie di esserci, sempre
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
 
michil Lunedì, 1 Agosto 2016
L’hotel, che spettacolo!
 
Una volta gli alberghi erano dei veri e propri monumenti dedicati alla ...
Leggi tutto
 
 
 
Manuel Giovedì, 24 Novembre 2016
Con la cultura non si mangia, ma si vive.
 
Il nostro contributo per una scuola ai giovani tibetani in fuga
Leggi tutto
 
 
 
michil Martedì, 1 Dicembre 2009
Dalai Lama
 
Sono tante e profonde le saggezze dell’”Oceano di Sapienza”.
Leggi tutto
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 Iscriviti 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia      T. +39 0471 83 10 00      
Privacy     Credits     Cookies     Click to pay     Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing