it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Leading Bike (15)  
Tags:    Ciclismo     Tracciati     Tracciati bici strada
 
MC
Maria Canins Sabato, 2 Febbraio 2013

Giro del Parco Puez-Odles

Durata: ca. 6/7ore
Difficoltà: alta
Bici: da strada
Food & beverage: lungo tutto il percorso si trovano diversi ristoranti
Si attraversa la Val Badia passando per il Passo delle Erbe, la tranquilla Val di Funes e la Val d’Isarco sino ad arrivare in Val Gardena, dove turismo e cultura si uniscono (conosciuta soprattutto per le sculture in legno).
 
111 km
 
2.959 m
 
1.558 m
 
1.558 m
 
Tour esportabile in formati (Garmin)
 
download gpx file download tcx file
 
 
 
 
 
 
“Il Passo delle Erbe è uno dei pochi passi che gode ancora del rispetto della natura”
Si parte dall’hotel La Perla pedalando in discesa sulla strada principale fino a Piccolino (18 km), al bivio si gira a sinistra seguendo l’indicazione “Passo delle Erbe”. Questo passo ha una lunghezza di 12 km ed è composto da due salite impegnative di 5 km l’una, divise tra di loro da una discesa di 2 km. Si attraversa il paese di San Martino passando poi accanto al Ciastel de Tor, oggi adibito a museo ladino. Da qui la salita diventa meno difficoltosa e si prosegue sino al paese di Antermöia (dove prevale la vita contadina), altro tratto molto impegnativo (12- 14% di pendenza). La strada si snoda tra prati e boschi fino a raggiungere il passo a quota 2000 m, da dove si apre una finestra incantevole sulla Valle di Funes e Val d’Isarco. A sinistra si può osservare il Pütia, a destra il Monte Muro e il Gabler, davanti a noi il Corno del Renon e in lontananza il gruppo dell’Ortles. In cima al passo si trova anche un bar/ristorante; dalla cima del passo si inizia a scendere per la Valle di Funes, conosciuta per aver dato i natali al grande scalatore Messner. La strada è piuttosto stretta per cui si raccomanda molta attenzione. La vista a sinistra sulle Odles ci accompagna per un lungo tratto; una volta arrivati al paese di San Pietro, dopo la chiesa, si gira a sinistra per Gudon fino a raggiungere quasi il paese di Chiusa (casello dell’autostrada). Si segue l’indicazione Val Gardena/Ortisei: la strada incomincia a salire in mezzo a boschi e prati fino a Ortisei. Su questo percorso passava parecchi anni fa il trenino della Val Gardena che univa la Val Gardena (da Selva a Chiusa) con la Val d’Isarco. Si attraversa il paese di Ortisei, ove ci accoglie la statua in legno di Luis Trenker, scalatore gardenese, regista e attore di film di montagna. Da Ortisei si prosegue per Santa Cristina e Selva, passando accanto all’arrivo della pista ove si disputa a dicembre, la gara di Coppa del Mondo di sci. Arrivati a Selva si continua per il Passo Gardena passando per Plan de Gralba fino al bivio Sella/Gardena, ove si svolta a sinistra e dopo 5 km si raggiunge il Passo Gardena. Qui si apre un altro meraviglioso panorama: alle spalle il maestoso Sassolungo, a destra Les Mesules, davanti a noi Corvara con l’altopiano del Pralongià, in lontananza il Lagazuoi, la Catena del Santa Croce con il La Varella e il Conturines e a sinistra le Cime del Cir e il Sassongher. Da Qui si prosegue per 8 km di discesa piacevole e veloce passando per il paese di Colfosco sino a raggiungere poi, La Perla.

Maria Canins
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
 
mErCh Domenica, 13 Luglio 2014
La stanza coi pedali
 
Pinarello Lounge, un punto di partenza più che d’arrivo.
Leggi tutto
 
 
CB
 
Concetta Bonaldi Martedì, 16 Luglio 2013
Mamma Maria
 
Le cose più impensabili a volte sono più facili da raggiungere di quelle ...
Leggi tutto
Ciclismo     Ladino     Pensieri     Personalità
 
 
MC
 
Maria Canins Sabato, 2 Febbraio 2013
Dal Pralongià al Cherz
 
Leggi tutto
 
 
 
 

 
 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia T. +39 0471 83 10 00      Fax +39 0471 83 65 68
Privacy     Credits     Click to pay    Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing