it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Bello & Buono (18)  
Tags:    Viaggio     Vino
 
Daniel Venerdì, 30 Agosto 2013

Etna Rosso, gocce di lava!

21 Febbraio 2013, Corvara. Una giornata come tutte le altre, alle 10 del mattino accendo il computer e comincio a rispondere alla posta ricevuta. Tante nuove e-mail, l'ultima arriva da ‘Tenute di Trinoro’.
‘Andrea Franchetti ha il piacere di invitarla alla sesta edizione delle ‘Contrade dell'Etna’, il 15 aprile a Passopisciaro.’
Etna Rosso, gocce di lava!
 
 
 
‘Eravamo infatuati dallo strano paesaggio. Il mare, il paesaggio collinare, la nera terra vulcanica dalla quale scaturivano e crescevano le viti ad alberello e, dalle cime dell'affascinante Monte Etna, un rivolo di fumo nero.’
’Perfetto’, mi son detto. ‘ Non sono mai stato su un vulcano, a metà aprile sarà tutto in fiore e i vini dell'Etna poi, sono fantastici.' Un invito del genere può solo fare gola ad un amante dei vini ed è una rara opportunità incontrare tutti i produttori di vino locali, sull'Etna in un unico evento.
Ed ecco che arriva il 14 aprile, direzione Linguaglossa, Etna. Ma non sono solo, con me ci sono anche i miei due ‘super nasi’, mErCh e Manuel. Chi meglio di loro altro poteva affiancarmi nella degustazione di quei vini? Ci lasciamo quindi le cime innevate e invernali delle Dolomiti alle spalle per essere accolti sull'isola, nello stesso giorno, dal profumo di aranci in fiore.
Eravamo infatuati dallo strano paesaggio. Il mare, il paesaggio collinare, la nera terra vulcanica dalla quale scaturivano e crescevano le viti ad alberello e, dalle cime dell'affascinante Monte Etna, un rivolo di fumo nero.
Dopo un aperitivo nel centro storico di Taormina, ci rechiamo al nostro alloggio molto presto… in fin dei conti, non siamo qui per gozzovigliare e trascorsa una notte tranquilla, al mattino riceviamo la prima colazione in terrazza, una cosa alquanto insolita per noi in questo periodo dell'anno, con una splendida vista sull'Etna. Dopo colazione -un po' troppo dolce per i nostri palati abituati ai sapori di montagna- ci facciamo strada verso Linguaglossa, alla ‘Contrada Guardiola’. Questa cantina si erge su 1000 metri s.l.m. e prima di tutto esploriamo il vigneto di ’Tenuta di Passopisciaro’: un'esperienza grandiosa, un vigneto fatto di roccia, sabbia, argilla e roccia vulcanica piatta e nera; un contrasto assurdo tra verde e nero anche per gli occhi, poiché da questa superficie nera crescono graminacee, felci, arbusti e, per l'appunto, anche le viti. In parte Guyot, in parte alberelli.
Alle 10.30 diamo il via alle danze, armati di calici di vino. La prima degustazione? Il vino ‚Etna Bianco’. Un vino bianco che viene prevalentemente prodotto con la varietà ‘carricante’ e altre varietà locali. Dato che l'attenzione principale era rivolta all’’Etna Rosso’, non ci siamo dilungati a lungo sul vino bianco. Ci sono pochi viticoltori che lo producono, in alcuni casi hanno dissodato le loro viti di vino bianco per poterle sostituirle con il ‘nerello mascalese’.
Il Nerello, un vitigno rosso, dopo il Nero D'Avola è il vitigno più coltivato in tutta la Sicilia. Questi vitigni tardivi vengono lavorati senza mischiare altre varietà e trasformati in vini rossi armoniosi e ricchi di tannini, simili ai vini rossi nobili provenienti dalla Borgogna.
Dopo aver annusato, degustato e sputato diligentemente, abbiamo raggiunto metà del nostro itinerario di degustazione. Sono le 14.00 e decidiamo insieme di pranzare e passando per flussi di lava solidificati, raggiungiamo in auto ‘Trattoria Quota Alta’. Riprendiamo le energie con un menu di antipasti, seguiti da pasta con pistacchio e scaloppina al marsala. Con ritrovata energia, ritorniamo alla Contrada Guardiola, dopotutto, dovevamo ancora annusare altri vini che non avevano ancora trovato la via nel nostro bicchiere. Con il proseguire della giornata degustiamo i vini che restano, il rumore di fondo aumenta sempre più (almeno 100 decibel percepiti) e verso le 18 l'evento si completa.
Concludo: location ottima, paesaggio folle, una varietà di ottimi vini, un viaggio indimenticabile. Tuttavia, in questo post non c’è una graduatoria dei i vari vini degustati, ma quei vini che sono riusciti a convincerci di più li troverete prossimamente sulla nostra carta vini. Un brindisi!!

Daniel
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
 
Michil Mercoledì, 1 Agosto 2012
Vaccanza
 
Il gommone scivola placido sull'acqua. I bambini giocano sulla spiaggia. Una ...
Leggi tutto
Pensieri     Turismo     Viaggio
 
 
 
Daniel Lunedì, 29 Aprile 2013
Vini dell'Alto Adige: il salto di qualità
 
Alle pendici delle Dolomiti, un vero paradiso per gli amanti del buon vino.
Leggi tutto
Drink     Vino
 
 
 
Franco Domenica, 14 Ottobre 2012
Prima colazione
 
Bè, dal 90 ad oggi... in sala colazione sono cambiate tante cose
Leggi tutto
Bio     Cibo
 
 
 
 

 
 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia T. +39 0471 83 10 00      Fax +39 0471 83 65 68
Privacy     Credits     Click to pay    Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing