Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Book now Request
it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Casa & La Perla (80)  
Tags:    Donne     Futuro
 
michil Mercoledì, 1 Giugno 2016

Donne in cammino

Una breve immersione nei ruoli che ricoprono le donne da noi non rende certo merito al ruolo che hanno e hanno avuto a La Perla. Non mette sufficientemente in luce quanto il loro contributo e le loro scelte abbiano influenzato la nostra attività.
Donne in cammino
 
 
 
"Eccola che tutto sistema e a tutto provvede. Con il suo passo rapido, Anni il senso dell’ospitalità se lo porta dentro."
Guardate Anni, mia madre: che personalità! Non ci fosse stata lei a tirare il carretto nei momenti di difficoltà, dopo il catastrofico incendio del 75, non saremmo certo arrivati dove ci troviamo ora. In quegli anni faceva tutto: sbrigava la corrispondenza con gli ospiti, aiutava le cameriere ai piani, sostituiva il barman se ce n’era bisogno, portava anche le valigie. E poi la sera la trovavi in cucina e dopocena seguiva l’andamento del Club44, la mitica taverna. Mentre papà da inarrivabile anfitrione intratteneva il pubblico facendosi trascinare dalla batteria di Gegè di Giacomo, Anni controllava che i cocktail fossero ben fatti e che le porzioni di champagne nei calici fossero giuste. E poi c’eravamo anche noi, i figli da tirar su. Buoni i risultati ottenuti con Mathias e Maximilian. Sul sottoscritto possiamo quantomeno discuterne. La forza dell'ostinazione e la finezza dell'intelletto che la distinguono, fanno di lei l’anima di questa Casa. Ancora oggi non le sfugge niente: un fiore appassito, una cameriera con il grembiule non stirato, una cicca per terra o la musica troppo bassa a L’Murin. Eccola che tutto sistema e a tutto provvede. Con il suo passo rapido, Anni il senso dell’ospitalità se lo porta dentro. Intuitiva e riflessiva, sempre indaffarata. Che donna!

E poi Petra, la moglie di Mathias: si occupa della contabilità. È talmente precisa che quando la vedo ore a rifare un conto che non le torna, il mal di testa viene a me e non certo a lei. Mi chiedo se non le facesse bene un po’ di svago, qualche ora in più di aria fresca. Ma, prima di tutto il lavoro, dice lei. La sua collega Verena invece, anche lei a seguire i conti di casa, precisa e attenta, è insegnante di nuoto. È tranquilla Verena, con un sorriso appena abbozzato che la dice lunga sul suo bel carattere dai modi gentili. I modi delicati ce li ha anche Katrin, la moglie di Maximilian. Ha appena aperto un negozio di abbigliamento, Gemma Store, a Lana. Che fantasia la ragazza! Andate a trovarla se passate da quelle parti; ne vale la pena. E adesso sentite qui: ‘Una carezza al vento/con la brezza svanisce/alimenta il vuoto/colma l’angoscia/rinvigorisce la tristezza/abbandona la certezza./Vana la speranza’. È una poesia di Elide. La preziosa Elide mi segue in tutte le attività. Rapida a trovare soluzioni, sempre disponibile, dotata di due qualità che difficilmente vanno d’accordo: creatività, Elide è un’artista, dipinge benissimo, e pragmatismo. A lei entrambe le cose riescono alla perfezione. È anche la responsabile della fondazione di famiglia: quanti progetti ha portato a termine con encomiabile passione. E una sensibilità infinita verso i più deboli. Cambiamo pagina e andiamo in cucina. Non sempre i vocaboli che escono dalla bocca dei maschi sono degni di un college di Oxford o Cambridge. Fortuna che c’è Martina agli antipasti, con il suo sguardo dolce, aiuta a rendere più sereno quel luogo ancora reduce di un predominio maschile. E le ragazze in sala? Al front office? Ma le avete viste? Dei gioielli. Premurose, delicate, attente alle esigenze degli ospiti. E poi c’è lei, al back office: si vede poco ma si sente, eccome! Quando si arrabbia c’è da prender paura, eppure, eppure se la vedete passare, alta, slanciata, non avrete dubbi: Madame Lis non cammina, vola. È impossibile non notarla. Così com’è impossibile non accorgersi delle signore ai piani: svolgono un lavoro faticosissimo, con leggerezza e un sorriso sempre. E come farà Biancamaria, la responsabile della Spa, a coordinare tre ragazze, a farle andare d’amore e d’accordo? Infatti non è facile, è un lavoro duro, di polso, di braccio, di testa, sempre al caldo. Eppure nella Spa si respira un’aria positiva, l’armonia regna sovrana. E per la prima volta nella storia de La Perla avremo una ragazza che si occuperà della cantina - sotto lo sguardo vigile del nostro mastro sommelier Paolo -. Elisa è bravissima: instancabile, lesta, intelligente, nutre una passione ammirevole per il suo lavoro. E poi c’è Joe, no, non mi stavo dimenticando di lei. Dall’anno scorso si occupa dell’ufficio Relazioni Umane. Ha sempre una parola buona per tutti, mai di malumore, dico mai. Quanta pazienza ha con noi! E se la pazienza è amara, i suoi frutti sono dolci, mi vien da pensare. Gestisce anche la comunicazione di Casa; la nostra missione dipinta sulla parete del suo ufficio: “Creiamo benessere consapevolmente dando valore alla persona, perché occuparsi dell’altro è piacere”.
A questo punto è lecito porsi una domanda: ma se non ci fossero le nostre amate donne, che piacere sarebbe? Altro che sesso debole. Indipendenti, autoironiche assai più di noi uomini, determinate e forti, sanno farsi rispettare; e poi dolci e romantiche. In un’epoca di disarmo dell’identità maschile, sempre più competitiva e aggressiva, le donne rappresentano la vera e forte speranza per il futuro.
Un evviva a loro, un evviva a tutte le donne di questo mondo.

michil costa
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
 
Nicola Martedì, 19 Maggio 2015
hotel La Perla, la mia nuova Casa
 
Sono passati solo pochi mesi e mi sembra di essere qui da anni.
Leggi tutto
 
 
 
michil Mercoledì, 1 Ottobre 2014
Autunno la stagione dentro
 
Vento da nord in questi giorni di fuori stagione. I larici dondolano al suo ...
Leggi tutto
Bellezza     Natura     Sassongher
 
 
FR
 
Francesco Ricci Giovedì, 18 Dicembre 2014
Lettera di Natale
 
Pensieri e parole da mettere sotto l’albero.
Leggi tutto
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 Iscriviti 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia      T. +39 0471 83 10 00      
Privacy     Credits     Cookies     Click to pay     Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing