it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Casa & La Perla (39)    Riguardo & Diritti (14)  
Tags:    Costa Family Foudation o.n.l.u.s.     Etica     Tibet     Uganda
 
Elide Lunedì, 24 Dicembre 2012

Costa Family Foundation o.n.l.u.s.

„Mamma, abbassa il volume che non si sente la musica!“, è così che mio figlio, due anni, mi ha colto alla sprovvista.
Costa Family Foundation o.n.l.u.s.
 
Mi sono fermata. Ma come, se vuoi sentire meglio il volume lo devi alzare! Poi tra me e me, una riflessione di qualche secondo, un sorriso. Ha ragione Ezra, il volume troppo alto distorce la percezione. Abbassiamolo, guardare oltre il frastuono è un nostro dovere!
La Costa Family Foundation nel 2007 è nata per la protezione e promozione dei diritti dei minori in tutto il mondo. In questi anni di attività abbiamo concluso 7 progetti nell’India del Nord, a favore dei bimbi tibetani esuli in India, in fuga dall’oppressione del governo cinese. Tra l’altro abbiamo costruito una casa orfanotrofio, la House 13, all’interno del Tibetan Children’s Village di Dharamsala (TCV), ed un intero piano all’interno del college universitario del TCV di Bangalore. È proprio nella House 13 che assieme ai suoi “fratelli” vive Thupten, il bimbo che abbiamo adottato e che accompagniamo nel suo percorso di vita.
Siamo stati in Togo, a fianco dei bimbi di Maristella e Suor Patrizia, pagando loro le rette ed il materiale scolastico. E siamo arrivati in Uganda, un’aspettativa di vita poco oltre i quarant’anni, la metà della nostra, tante le necessità. Qui abbiamo avviato i nostri due primi progetti verdi in cooperazione con la comunità autoctona in Karamoja e a Mukono.
È così che guardiamo oltre, ci avviciniamo ad un’altra realtà. Accompagniamo chi ne ha bisogno, cooperiamo con loro. I passi da fare sono ancora tanti. Ci stiamo lavorando. Ci vuole tempo. L’importante è percorrere la stessa strada e percorrerla insieme, con gioia.
Costa Family Foundation o.n.l.u.s.
 
 
Costa Family Foundation o.n.l.u.s.
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
Commenti
Lunedì, 4 Febbraio 2013 elide
 
@ Stefano Pedemonte Caro signor Pedemonte, grazie per la profonda riflessione, che ha lasciato sul nostro sito. È vero, il paradosso nella vita di tutti noi può essere difficile da accettare, l’ingiustizia nel mondo ancor più lo è. Tuttavia noi crediamo che aiutare l’altro, impegnarsi per le sorti del nostro povero pianeta, non significhi vivere in totale rinuncia. Se noi viviamo di pane ed acqua, non gioviamo minimamente a chi in Africa soffre lo stremo della fame. Bisogna evitare l’eccesso, lo spreco di materia e di pensiero, le attività che possono essere nocive per il nostro pianeta ed il nostro prossimo, questo sì. Bisogna però anche dimostrare gratitudine per la situazione di benessere che ci è stata regalata, ogni giorno dovremmo esserne grati. È soltanto attivamente che riusciamo a portare aiuto a chi più ne ha bisogno. In Casa ad esempio stiamo lavorando al bilancio del Bene Comune, 17 punti che analizzano la nostra attività nell’ottica del bene di tutti: acquistiamo in modo equo? I nostri collaboratori stanno bene? Chi è intorno a noi sta bene? Quanto nuoce all’ambiente il nostro consumo di energia e come possiamo diminuirlo? Ciò che è importante nella nostra vita, è la consapevolezza che tutto ciò che facciamo ha delle conseguenze, magari lontane, magari a noi invisibili, ma tutto è collegato. Cinque anni fa abbiamo fondato la Costa Family Foundation, sin dalla nascita abbiamo avuto a cuore la causa tibetana, sostenendola con vari progetti nel Nord dell’India. Poi la voglia di fare di più ci ha portati in Africa, prima in Togo da Suor Patrizia e poi in Uganda. È grazie ai nostri sostenitori, ai nostri ospiti, ad una decina di collaboratori volontari che l’attività della fondazione esiste e può portare aiuti concreti. Non sprechiamo nulla, seguiamo le donazioni e i nostri progetti da vicino, in prima persona. Caro signor Pedemonte, i suoi dubbi sono più che plausibili, spero tuttavia di essere riuscita a trasmettere almeno in parte ciò che a prima vista può sfuggire. Eppure noi ci crediamo profondamente, ai valori della vita. Un saluto caro, elide
 
Martedì, 22 Gennaio 2013 Pedemonte Stefano
 
Mi sono trovato,come dire,emozionato a leggere i Vs profili e le Vs storie,E mi sono tovato anche un po incredulo a vedere che avete creato una Onlus con dei progetti bellissimi. Ma mi chiedo:come si può avere cosi a cuore la sorte del Ns pianeta e dei nostri fratelli più sfortunati,senza avere un rimorso grande come una montagna a vivere in mezzo a cotanto lusso? a bere vini che costanno tanto come l'acqua che disseterebbe un villaggio per qualche mese?A mangiare cibi che con i loro costi potrebbero riempire la pancia di qualche bimbo per giorni e giorni? credo che queste cose a una persona sensibile non permetterebbero di vivere nel superfluo.Grazie al cielo allora che la gente abbia buttata la sensibilità nei recessi di memorie antiche,dove echi di povertà,fame e disgi la tengono ben ferma.Non esisterebbe lluoghi come il vostro e tanti altri hotel simili,dove per una notte nelle braccia di Morfeo si spende quello che servirebbe per far dormire in un comodo letto un bimbo nel terzo mondo e sfamarlo per mesi.Ho cenato più volte anche io nel Vs locale e l'eccellenza dei piatti e dell'ambiente mi è rimasta per sempre nella memoria,ma ,scusate,non riesco a vedere un possibile futuro felice fino a quando non ci ridimensioneremo tutti.
 
Giovedì, 10 Gennaio 2013 antonio
 
la storia del tibet è lo specchio della nostra barbagia. complimenti michil
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
 
Michil Martedì, 1 Dicembre 2009
Dalai Lama
 
Sono tante e profonde le saggezze dell’”Oceano di Sapienza”.
Leggi tutto
 
 
GR
 
Günther Reifer Domenica, 16 Dicembre 2012
L'economia del bene comune
 
Dal Terra Institute un modello economico che ha futuro
Leggi tutto
 
 
 
Michil Lunedì, 2 Dicembre 2013
Così distanti, ma così vicini.
 
Nascono poveri. Vivono in miseria e muoiono come sono nati: poveri. Mettono al ...
Leggi tutto
 
 
 
 

 
 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia T. +39 0471 83 10 00      Fax +39 0471 83 65 68
Privacy     Credits     Click to pay    Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing