Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
Book now Request
it  .  de  .  en
 
 
 
 
Argomenti:     Bello & Buono (35)  
Tags:    Attività     Bio     Cibo
 
Nicolò Martedì, 1 Settembre 2015

Dalla montagna alla brace

E’ vero, il profumo della carne alla brace si sente già entrando al ristorante, ma senza essere troppo invadente: la sensazione è che si accompagni al tepore della stufa a legna del salottino, che nei giorni d’estate in cui la temperatura scende un po’, riscalda da sola tutto il piano terra del Ladinia.
Dalla montagna alla brace
 
 
 
„Carni di origine controllata e provenienti solo dall’arco alpino: questi i requisiti che trasformano la griglia del Ladinia in un viaggio nel gusto di sapori dimenticati.“
E’ un profumo che stimola le papille gustative, insinuandosi nelle narici e mettendo voglia di sedersi a tavola. E’ un profumo che anticipa il piacere di gustare una buona cena. E’ un profumo, infine, che sa di montagna, di pascolo, di boschi, bacche e rugiada. Del resto le carni che serviamo sono di provenienza esclusiva dell’arco alpino. Come per tutto il resto, crediamo non sia necessario andare fino in Argentina per trovare un prodotto di qualità quando in Piemonte possiamo avere una costata di manzo eccellente. O quando dal Trentino ci offrono un ottimo galletto di allevamento biologico, che spacchiamo a metà e cuociamo prima sottovuoto a bassa temperatura, per conservare succosità e morbidezza, per poi rosolarlo sulla griglia donandogli l’inconfondibile croccantezza e gusto della brace. Ci spostiamo poi verso le montagne austriche a cercare il cervo da accompagnare al ginepro e al nebbiolo della Valtellina, “Chiavennasca” come lo chiamano da quelle parti, aggiunto questa estate alla carta dei vini, sempre per ampliare la ricerca dei nostri prodotti al resto delle Alpi.  E sempre dalle nostre montagne arrivano il maialino, l’agnello, il vitello. La griglia al Ladinia non è uno specchietto per le allodole, ma un completamento nella ricerca di una cucina di montagna e dei prodotti dell’arco alpino che per noi è coerenza, rispetto del territorio, proposizione di cibi, gusti e fragranze in via d’estinzione. Ci preme sottolineare, oltretutto, che la scelta di proporre un menu a base di carne non è in contrasto con la filosofia della Casa che consiglia di limitare il consumo di proteine animali. Sappiamo che gli allevamenti a cui ci rivolgiamo sono controllati e conosciamo perfettamente la provenienza delle nostre carni e i metodi utilizzati. Non crediamo sia necessario evitare il consumo di carne. L’importante è limitarlo e soprattutto essere consapevoli della qualità e della provenienza della carne che si assaggiano. Che qui al Ladinia serviamo rigorosamente con patate saltate e salsa barbecue. Buon divertimento!

Nicolò Bagna
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
 
 
torna su
 
 
 
 
 
 
 
 
Condividi il tuo pensiero con noi
 
comments powered by Disqus
 
torna su
 
 
 
 
Storie da leggere...
 
Les Stües
 
Esistono tanti musei pieni di cianfrusaglie ma non esiste un museo come le ...
Leggi tutto
Cibo     Ladino
 
 
 
Nicola Venerdì, 22 Aprile 2016
Fra poco si parte
 
Casa Perla al Pellicano di Porto Ercole: i canederli si tuffano nel blu
Leggi tutto
Attività     Cibo
 
 
FDO
 
Franco Domenica, 14 Ottobre 2012
Prima colazione
 
Bè, dal 90 ad oggi... in sala colazione sono cambiate tante cose
Leggi tutto
Bio     Cibo
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 Iscriviti 
Str. Col Alt 105 - 39033 Corvara (BZ) Alta Badia - Italia      T. +39 0471 83 10 00      
Privacy     Credits     Cookies     Click to pay     Part. IVA 01231580216     Zeppelin Group – Internet Marketing